Mammacraft

cose fatte a mano

La mia prima Apolline

Finalmente sono riuscita a trovare il tempo per farla! Il modello è davvero uno dei più carini che ho visto in giro, ed è anche facile da cucire. Mi sono sbagliata le solite tre o quattro volte, per cui questo è più un test che una vera camicetta (ma le foto sono perfette, eh?). Ho dovuto rifare, nell’ordine: il top, perché l’ho cucito al rovescio e le cuciture erano tutte belle in evidenza. Ho iniziato a scucire ma, presa da un raptus isterico, ho buttato tutto e ricominciato! Tanto la stoffa è sempre il buon vecchio lenzuolo di lino, ero sicura non valesse la pena usare una delle stoffe “da collezione” … e ci ho visto lungo! Poi ho dovuto anche rifare le asole, perché ho toppato alla grande le distanze. Infine l’arricciatura sul davanti si è incastrata in un punto, ma ho deciso che andava bene così!

Insomma, detta così non è stata una grande prova. Ma in realtà sono soddisfatta. Forse perché i bottoni sono carini… o perché il modello mi piace da morire! Fatto sta che il risultato è questo. Buonanotte!

apolline_1

apolline_2

apolline_3

apolline_4

E queste sono le mie modelle preferite!

Apolline bimbe 1

Apolline bimbe 3

Apolline bimbe 4

7 Comments on La mia prima Apolline

  1. stefania
    luglio 11, 2013 alle 7:46 am (4 anni ago)

    Complimenti!!! La scelta del lino rende il top ancora più…francese! Bravissima!!
    Stefania

    Rispondi
    • Admin
      luglio 12, 2013 alle 9:58 am (4 anni ago)

      Allora lo considero un incoraggiamento a farne un altra!

      Rispondi
  2. Liciuz
    luglio 14, 2013 alle 7:01 pm (4 anni ago)

    Dove hai trovato il modello? Lo puoi pubblicare? Mi place molto! Mi sono divertita molto a leggere il tuo post, perché anche io sono agli inizi e sono alle prese con gli stessi problemi!

    Rispondi
  3. Mammacraft
    luglio 14, 2013 alle 7:47 pm (4 anni ago)

    Il modello l’ho comprato da Citronille, che purtroppo non spedisce più in Italia! Ho dovuto fare un po’ di salti mortali facendolo mandare ad un amico che vive a Parigi e che me l’ha portato…. Comunque, a parte tutto, non è un modello difficile da rifare in casa. Forse impegnandomi potrei scrivere un post a riguardo. Se sei paziente e capiti su queste pagine di tanto in tanto… appena ho tempo metto qualche istruzione!
    Comunque forza e coraggio, che diventeremo delle sarte provette!!! Io almeno mi diverto così tanto che qualche piccolo errore lo considero normale 😉

    Rispondi
  4. Liciuz
    luglio 19, 2013 alle 6:40 am (4 anni ago)

    Grazie! Tengo d’occhio il blog, nel caso tu abbia tempo per scrivere il post :)

    Rispondi
  5. giorgia
    agosto 1, 2013 alle 10:59 am (4 anni ago)

    stai diventando trooooooppo brava!!! :-)

    Rispondi

Leave a reply