Mammacraft

cose fatte a mano

Come fare la pasta di zucchero per decorare le torte

torta
Avete presente quelle torte meravigliose tutte colorate? Non sono difficili, ci vuole solo molta pazienza e senso artistico! Un po’ si può prendere ispirazione su internet, cercando su google “cake topping” oppure “cake decorations” o “fondant cakes”. La base è comunque la pasta di zucchero, e qui c’è una ricetta presa dalla mia bibbia di cucina che è Giallozafferano, e qualche consiglio dal blog “La Cuoca Sopraffina” :

Ingredienti

  • Glucosio o miele 50 gr
  • Acqua 30 gr
  • Colla di pesce 5 gr
  • Coloranti alimentari in gel o in pasta q.b.
  • Zucchero a velo 500 gr
  • Glicerina 10 gr

pasta_zucchero_seq1
Per preparare la pasta di zucchero, iniziate mettendo la colla di pesce in ammollo in acqua molto fredda per farla ammorbidire (1). Scaldate il glucosio in un pentolino a fondo spesso insieme all’acqua, senza però portarlo a bollore. Strizzate quindi la colla di pesce e aggiungetela allo sciroppo con il glucosio. Setacciate lo zucchero a velo in una ciotola (2) e aggiungetevi il glucosio (3) e la glicerina e impastate quindi fino ad assorbire completamente lo zucchero a velopasta_zucchero_seq2
Trasferite il composto su di una spianatoia spolverizzata con zucchero a velo e continuate a lavorare il composto fino a che sarà liscio ed omogeneo (4) e non si appiccicherà più alle mani. Se desiderate ottenere una pasta di zucchero colorata, dividetela in panetti (5) e aggiungete il colorante desiderato (meglio se in gel o in pasta) (6). Continuate a lavorare energicamente il panetto fino a che il colorante si sarà assorbito e il colore sarà uniforme e se desiderate un colore più intenso non dovete fare altro  che aggiungere altro colorante poco alla volta. Infine avvolgete la pasta di zucchero con della pellicola trasparente e conservatela in un luogo fresco e asciutto fino al momento di utilizzarla!

Risultato: questa pasta è MOLTO MOLTO dolce, quindi quando decidete di utilizzarla organizzate le dosi di zucchero per la base che andrete a foderare altrimenti il risultato finale sarà stucchevole e immangiabile!

Variante: potete modificare il processo di liquefazione di glucosio e gelatina utilizzando la tecnica del bagnomaria oppure usando il forno a microonde ricordandovi di mandarlo sempre alla temperatura più bassa per 20 secondi, quindi di toglierlo, mescolarlo e rimetterlo dentro ripetendo l’operazione più volte e usando sempre e comunque delle ciotole apposite. Inoltre il processo di compattamento dello zucchero puo’ essere effettuato anche usando un frullatore se non si ha l’impastatrice: basta utilizzare un frullatore potente e con lame dure altrimenti non ce la fa a compattare il tutto e rischia di rompersi.

Variante 2: qualcuno utilizza anche la glicerina per dare consistenza alla pasta di zucchero. Io non l’ho trovata e ho fatto senza, non so dirvi dove sta la differenza onestamente.

Consiglio 1 : la pasta di zucchero non deve entrare a contatto con l’aria per cui va IMMEDIATAMENTE avvolta nella pellicola o nell’alluminio e se non viene utilizzata subito è bene conservarla in frigo tirandola fuori qualche minuto prima del suo utilizzo in modo che si ammorbidisca.

Consiglio 2: non eccedete con l’acqua e usatela solo se serve e se l’impasto è troppo grumoso. Il risultato opposto, ovvero una pasta liquida o bagnata, sarà da buttare!

Postillina: la pasta di zucchero la vendono anche già pronta e, vi assicuro, non è per niente male! Se per caso vi scoccia di farvela a casa non vi fate prendere dall’ansia di prestazione e compratevela bella e pronta che non muore nessuno se non siete perfette :D

(Con la pasta di zucchero potete preparare creazioni come quella della foto, presa da cucina.allweb360.com)


Leave a reply